Search our collections

    Patek Philippe

    Rolex

    Universal Genève

    Omega

    All watches

    Curating

    Watch Philosophy

    The Limited Series

    Custom Design

    The Limited Series

    Vintage trunks

    Hermès vintage

    Decor & Furniture

    Bernardini Milano

    Bernardini Hong Kong

    Press & Media

    The Wrist Chronicles

    The Bernardini Story

    Hermès carré Napoléon dis. Philippe Ledoux, ed. 1985

    It was in 1947 that Robert Dumas invited Philippe Ledoux to design carrés for the Maison Hermès. Dumas entrusts the Carré projects exclusively to highly talented designers. Ledoux is one of these and their collaboration will last twenty years creating 90 carrés for the Maison, the last of which will never be finished due to the sudden passage in an accident. This carré summarizes in its imprimè the confident traits of the artist as well as most of the symbols of the Napoleonic epic and many of the objects dear to Napoleon. Bees, formerly a symbol of power for the Egyptians,  and on the right hand side the green uniform, his favorite symbol of hunters on horseback, with which Napoleon was buried in Sant'Elena. On the left hand side you see the costume he wore at the beginning of his career as first consul. In the center of the collar of the Legion of Honor you see the image of his arrival in a carriage at Notre-Dame, where on 2 December 1804 Bonaparte crowned himself emperor of France.

     This Carré is framed in a handmade and handpainted hardwooden frame with two anti-mirror and anti-glare glass plates enclosing the Carré.

    Frame dimensions: 110 x 110 cm/ 43x43 in (WxDxH)
    Carrè edition: ed. 1985

     

    E' nel 1947 che Robert Dumas invita Philippe Ledoux a disegnare carrè per la Maison Hermés. Dumas affida esclusivamente a disegnatori di gran talento i progetti dei Carrè. Ledoux è uno di questi e la loro collaborazione durerà una ventina di anni realizzando 90 carrès per la Maison, gli ultimi dei quali non vedrà mai terminati per l'improvvisa scomparsa in un incidente. Questo carré, riassume nel suo imprimè i tratti sicuri dell'artista oltre che gran parte dei simboli dell'epopea napoleonica e moltissimi degli oggetti cari a Napoleone. Le api, già simbolo del potere per gli egizi, poi più a destra l'uniforme verde, la sua preferita simbolo dei cacciatori a cavallo e con la quale Napoleone venne seppellito a Sant'Elena, a sinistra l'abito che indossò all'inizio della sua carriera come primo console. Al centro nel collare della Legione d'Onore l'immagine del suo arrivo in carrozza a Notre-Dame, il 2 dicembre 1804 quando Bonaparte si auto incoronò imperatore dei francesi.

    Questo Carré è racchiuso tra due vetri incorniciati da una cornice in legno massello, rifinita artigianalmente e decorata a mano.

    Frame dimensions: 110 x 110 cm/ 43x43 in (WxDxH)
    Carrè edition:  ed. 1985


    The History of the Carré Hermes

    The Hermès Carré has 80 years of solid history. Since in 1937 Robert Dumas, Emile's nephew, inspired by Napoleon's "mouchoires à la gloire", presented his first drawing "Jeu d'omni-bus et de dames blanches" for Madeleine-Bastille transport line's inauguration. Every year, in addition to the new designs, Hermès adds five more Carres as limited editions, these latest are re-edited from the past but in different colors. The most famous ever, among all these ones, it's Hugo Grykar's Carré known by all as "Brides de Gala". Its success is due to the Lyons exceptional savoir-faire of Carrè's manufacture, just think that the same legendary gestures and passages are still reproduce now days. These secrets are jealousy kept by the maison, such as the silk sabrage technique, which is only known by three people all over the world. With its 450 km of silk thread, from 400 to 600 hours of engraving for the realization of each new design and almost 2 years of work, after all these passages a new Carrè composed of about 30 colors comes to life, up to the final touch of the “Roulettage à la main”, refined and precious hand hemming technique and still today the unmistakable signature of the Hermès maison. Without knowing it, Robert creates a must that will enter the history of generations of women. The young girls from Parisian and non-Parisian “bonne famille” received it as a gift from their grandmothers when they turned 16. Through this object, the dynastic and cultural family, economic and cultural values ​​corresponding to those of the Hermès maison were transmitted to the girls. Queens, Princesses, actresses and now even pop stars wear it. Versatile, colorful and extremely luxurious. It is a classic that is still more fashionable than ever! A Hermès carré more than any other retains its value in the vintage luxury market, it is a small investment that you'll keep for a lifetime.

     

    La Storia dei Carré Hermes

    Il Carrè ha costruito ad oggi 80 anni di solida storia da quando nel 1937 Robert Dumas, nipote di Emile, ispirandosi ai “mouchoires à la gloire” di Napoleone presenta il suo primo disegno “Jeu d’omni-bus et de dames blanches” per l’inaugurazione della linea di trasporto Madeleine-Bastille. 
    Ogni anno, oltre ai nuovi disegni, si ne aggiungono come limited edition altri cinque, rieditati dal passato ma in colori differenti. 
    Il più celebre da sempre, tra tutti questi, è quello di Hugo Grykar da tutti conosciuto col nome di "Brides de Gala". Il successo di questo foulard è dovuto anche all’eccezionale savoir-faire della sua fabbricazione a Lione dove dal quel lontano anno della sua nascita ad oggi vengono ancora riprodotti gli stessi gesti e passaggi di un tempo. Segreti esclusivamente custoditi dalla Maison, come la tecnica del sabrage della seta, di cui solo tre persone ne conoscono il segreto.
    Con i suoi 450 km di filo di seta, dalle 400 alle 600 ore di incisione per la realizzazione di ogni nuovo disegno e quasi 2 anni di lavoro si darà vita ad un nuovo carré composto da circa 30 colori, fino ad arrivare al tocco finale del “roulettage à la main”, ricercata e preziosa tecnica di orlatura a mano e ancora oggi firma inconfondibile della maison Hermès.Senza saperlo, Robert dà vita ad un must che entrerà nella storia di generazioni di donne. 
    Le giovani ragazze de “bonne famille” parigine e non, lo ricevevano in dono dalle nonne al compimento dei loro 16 anni. Attraverso questo oggetto si trasmettevano alle ragazze i valori dinastici e culturali di famiglia, economici e culturali corrispondenti a quelli della maison Hermès. Regine, Principesse, attrici ed oggi anche pop star lo indossano. La cosa più interessante è che questo foulard si può portare in mille maniere, ognuno lo può utilizzare a modo proprio e con grande fantasia.
    Versatile, colorato ed estremamente lussuoso è un classico ancora di moda più che mai! Un carré Hermès mantiene più di ogni altro il suo valore nel mercato del lusso d’epoca, è un piccolo investimento. É un senza tempo che conserverete per sempre.

     

    Please enquire here Our Terms and Conditions